+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: La meta!

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Romina
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    319

    La meta!



    Quanto è importante per un camminante/pellegrino la "meta"?
    Ci ho pensato tante volte. Io ho sempre vissuto l'arrivo a Santiago con un certo senso di tristezza come se si avvicinasse la fine di una bellissima esperienza.
    E' forse questa la differenza che passa tra camminante e pellegrino???
    Una persona ieri su facebook ha commentato il mio filmino sulla tracciatura del cammino di Santu Jacu in questo modo: "camminare per camminare va bene, ma l'importate e che ci sia questa meta"!!!
    Cosa ne pensate?

  2. #2
    Senior Member L'avatar di Nazario
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    134
    Argomento "intrigante" ... perciò dirò la mia ...
    Non ora Sa Pippia ... ma a breve condividerò il mio pensiero in merito
    Su becciu non de morri timiada ma ca de imparai accabbau iada

  3. #3
    Member L'avatar di gix
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    78
    Idealmente mi piace avere una ipotetica meta, serve ad incitarmi ad andare avanti per cercare di raggiungerla. Se poi non la raggiungo però che importa? l'importante è averci provato! è un po' come nella vita, mi prefiggo degli scopi che cerco di raggiungere, se poi le mie forze, le mie capacità etc non me lo permettono, beh almeno posso dire di non aver rimpianti!
    nel caso del CSJ che non ha una vera e propria meta.....beh uno se la deve immaginare.....e io mi sono già fatta la mia idea: il mare!!! che sia orosei o porto torres che importa?

  4. #4
    Senior Member L'avatar di Nena
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    111
    ... ma come? ... pazienza per chi ha commentato su facebook che probabilmente di cammini non ne ha fatti o non li ha fatti come van fatti ... ma noi "navigati" oramai dovremmo sapere che come "no hay camino" anche la meta "fisica" non è l'essenziale! E' il cammino che ti cambia, che ti insegna, che ti segna, non l'arrivo a Santiago! O no?
    Forse l'assessorato ai "cammini esoterici" mi si addice proprio .... ma insisto nel sostenere che il cammino fisico è una metafora ed uno "specchio" di un cammino interiore ... altrimenti che differenza fa tra cammino e trekking? Anche il trekking può avere una meta.....
    ciao ciao ciao oggi sono logorroica mi banno da sola ciao

    Nenixedda
    "Sii gentile, poichè ogni persona che incroci sta combattendo una dura battaglia" - Platone

  5. #5
    Senior Member L'avatar di Romina
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    319
    Mi piace l'idea di Gix...la meta è il mare.
    Come quando si arriva a Finisterre e si brucciano i vestiti o ciò che ci lega al passato che vorremmo dimenticare.
    In ogni caso, anche per me non conta la meta. Nemmeno la prima volta che ho fatto il cammino aveva importanza. Avevo solo 15 gg. e sarei voluta partire da SJPDP poi per causa di forza maggiore sono partita da lognogno!!!!

  6. #6
    Junior Member L'avatar di melian
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Mondo (per ora Milano-Roma)
    Messaggi
    24
    Mi unisco anch'io al filone spiritualista di Nena... Quando ero sul Francese quante volte abbiamo tirato le somme a fine giornata con frasi del tipo "Ehi, oggi abbiamo superato la soglia dei 600, dei 500, dei 400 Km..." Era bello, era esaltante... ma ogni volta che lo facevamo una volta in più c'era una piccola vena di tristezza che ci cresceva dentro. Avevamo camminato tanto e scoperto tante cose, ma ci rimaneva sempre meno da fare. La meta era più vicina e non eravamo poi così contenti...
    Io credo che la meta per chi Cammina, dopo un po' smetta di essere fisica e diventi una per tutti: se stessi. Ed è una meta fantastica perché è portatile (cioè te la porti dove vuoi) e non la si raggiunge mai, anche se ogni passo la porta più vicina. E continuiamo a seguirla anche a casa, una volta che abbiamo iniziato a camminare... è per questo che il pellegrino rimane pellegrino sotto la propria pelle, anche quando leva il pile Quechua e rimette la giacca o il pullover.
    A questo riguardo, vorrei postarvi una canzone di Enya, che mi piace tantissimo. Non so se ce la faccio: proviamo...



    Pilgrim, how you journey
    On the road you chose
    To find out why the winds die
    And where the stories go.

    All days come from one day
    That much you must know,
    You cannot change what's over
    But only where you go.

    One way leads to diamonds,
    One way leads to gold,
    Another leads you only
    To everything you're told.

    In your heart you wonder
    Which of these is true;
    The road that leads to nowhere,
    The road that leads to you.

    Will you find the answer
    In all you say and do?
    Will you find the answer
    In you?

    Each heart is a pilgrim,
    Each one wants to know
    The reason why the winds die
    And where the stories go.

    Pilgrim, in your journey
    You may travel far,
    For pilgrim it's a long way
    To find out who you are...

    Pilgrim, it's a long way
    To find out who you are...

    Pilgrim, it's a long way
    To find out who you are...


    Pellegrino, come viaggi
    sulla strada che hai scelto
    per scoprire perché il vento muore
    e dove finiscono le storie.

    Tutti i giorni vengono da un solo giorno
    è quanto devi sapere,
    non puoi cambiare il passato
    ma solo la tua meta.

    Una via porta ai diamanti,
    una via porta all'oro,
    un'altra porta solo te
    a tutto ciò che sai.

    Nel tuo cuore ti chiedi
    quale di queste sia quella vera;
    la via che non porta da nessuna parte,
    la via che conduce a te.

    Troverai una risposta
    in quello che dici e fai?
    Troverai una risposta
    dentro di te?

    Ogni cuore è un pellegrino,
    ognuno vuole sapere
    la ragione per cui il vento muore
    e dove finiscono le storie.

    Pellegrino, nel tuo viaggio
    puoi andare lontano,
    perché, pellegrino, è lunga la strada
    per scoprire chi sei...

    Pellegrino, è lunga la strada
    per scoprire chi sei...

    Pellegrino, è lunga la strada
    per scoprire chi sei...
    I am forever walking upon these shores,
    Betwixt the sand and the foam,
    The high tide will erase my foot-prints,
    And the wind will blow away the foam.
    But the sea and the shore will remain
    Forever.

    (K. Gibran, 1926, Sand And Foam)


    Le foto del mio Cammino

  7. #7
    Senior Member L'avatar di Nena
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    111
    wwwwwwwwwwwooooowwwwwwwwww Sara!
    fantastico testo, la canzone la ascolto pomeriggio quando rimango sola, ora c'è troppa gente qui in ufficio .....

    Nenixedda
    "Sii gentile, poichè ogni persona che incroci sta combattendo una dura battaglia" - Platone

  8. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    26
    Grazie Sara! bellissima canzone e stupendo messaggio ...
    Io non ho ancora fatto questa esperienza ... come voi tutti sapete bene ... però vorrei dire la mia a questo proposito ...
    Ogni volta che ho pensato ... ho sognato ... il mio Camino non ho mai pensato alla meta. Mi son sempre immaginata su quegli sterrati, tante volte visti nelle vostre foto ... in mezzo a quei boschi ... ascoltando solo il rumore dei miei passi e i miei pensieri ... vivendo una dimensione di assoluta semplicità e essenzialità
    E' questo l'aspetto più bello per me ... da dove si parte e dove si arriva ha meno importanza

  9. #9
    Senior Member L'avatar di Nazario
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    134
    La meta ... l'origine ... tantissime volte mi son posto questo quesito ... altretante volte non sono giunto a conclusione
    Molte volte mi son chiesto è il Camino la metafora della nostra Vita o ... e sarebbe un paradosso ... la Vita la vera metafora del Camino?
    Come ben evidenzia un brano del testo della canzone postata da Melian

    Ogni cuore è un pellegrino,
    ognuno vuole sapere
    la ragione per cui il vento muore
    e dove finiscono le storie.

    Pellegrino, nel tuo viaggio
    puoi andare lontano,
    perché, pellegrino, è lunga la strada
    per scoprire chi sei...


    Si esce e poi si ritorna a casa

    La meta e l'origine sono lo stesso punto nella nostra storia?

    Camminare nel mondo e nel nostro più profondo sono i passi che dobbiamo percorrere alla ricerca di una risposta ... e la risposta ... non mi stupirebbe ... se fosse rappresentata da un solo ed un unico punto
    Ultima modifica di Nazario; 19-10-10 alle 13:20
    Su becciu non de morri timiada ma ca de imparai accabbau iada

  10. #10
    Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Gallarate (VA)
    Messaggi
    64
    Cercando altre cose....ho ritrovato questa....semplicemente per tutti noi...
    Buona vita !!!
    Piccola cometa


    PREGHIERA DEL PELLEGRINO



    Cammina pellegrino,
    poiché tuo è il cammino
    e camminando passo dopo passo
    arriverai al tuo destino.

    Quando arriverai a Santiago
    non pensare di aver terminato,
    perché camminerai ancor di più
    per sentieri non segnati.

    La vita è un cammino
    nel quale bisogna camminare,
    imparando che si può cadere.

    In questo lungo camminare
    avrai tante cadute,
    però, sapendoti pellegrino,
    so che non ti arrenderai.

    ( Santiago Burgueno )

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu puoi inviare nuove discussioni
  • Tu puoi inviare risposte
  • Tu puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •