Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: ben trovati da ... guido

  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    6

    ben trovati da ... guido



    che piacere ragazzi!?
    ritrovo vecchi amici, sulle solite strade (mai uguali, vero?!)
    un saluto ai nuovi amici ed un abrazo peregrino a coloro che già conosco
    piccolo curriculum pellegrino: ho avuto la grazia di essere pelllegrino sulle strade verso santiago (francese e norte), sul cammino di padova, di sant'antonio (e salvo imprevisti lo rifarò anche quest'anno; lo feci nel 2009 ma nn mi piacque per niente, per cui: seconda chance, nn posso averne un ricordo nn entusiasmante); percorro quando posso cammino di s.agostino e francigena.
    un pensiero per voi tutti e grazie per l'accoglienza.
    un apprezzamento speciale per tutti coloro che gestiscono questo spazio d'amicizia e condivisione.
    semper vost,
    guido

  2. #2
    Senior Member L'avatar di Romina
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    319
    Ma sei Guido...il secondo per bravura nella mia classe di lezioni di sardo???
    Benvenuto Guido, bellissima presentazione.
    Un abbraccio
    Romy

  3. #3
    Junior Member L'avatar di Alex Damiani
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    28
    Ciao Guido, benvenuto nel forum!
    A proposito di cammino di Sant'Antonio da Padova, sai che è da qualche anno che vorrei percorrerlo? Cos'è, più una processione?
    Magari ci vediamo lì.
    Ricordo a quelli che leggono e volessero percorrerlo che è un cammino di una sola tappa e si farà la notte del 28 Maggio il cammino di Sant'Antonio
    Ciao
    Paolo

  4. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    6
    ciao paolo, che piacere
    si, il cammino di s. antonio è proprio una processione.
    si è unità in una moltitudine di eprsone, di tutte le età.
    scordatevi l'imprevedibilità del cammino, o per lo meno l'avventura che anima ilcammino.
    ad essere sincero anche il sonno fa la sua parte...
    probab si è indotti più alla riflessione ed al silenzio. i più giovani o coloro che hanno energie e risorse di sonno riescono a restare più vitali.
    (probl di connessione a breve aggiungo altro).
    ciao

  5. #5
    Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    6
    qualche appunto sul cammino che feci nel 2009:
    caratteristico il cammino: si svolge per lo più su un percorso sterrato, esclusi necessari attraversamenti statali.
    (efficientissimi corpi di volontari/alpini garantiscono alla folla pellegrina (700 unità quest'anno!) la precedenza nei confronti del traffico/semafori);
    si costeggia il canale, affluente del brenta, mulon de sassi. nelle prime ore del mattino si giunge nell'urbe di pd (ove percorrendo con qualsiasi precedenza, sempre garantita dal corpo volontari/alpini) la carreggiata stradale si giunge nel centro storico ed infine nella cattedrale.
    percorribile in qualsiasi momento, il cammino trova la sua massima espressione se percorso nella tredicina, cioè quando organizzato dall'ordine dei frati, in uno dei 13 giorni che precedono il 13 giugno (giorno dedicato al santo).
    in questa data il cammino è organizzato e scandito da momenti di riflessione, preghiera (necessari per devozione e fede, canoni del pellegrinaggio). per cui il cammino risulta essere comunitario, quindi i pellegrini più solitari ed indipendenti potrebbero sentirsi un po' vincolati da scadenze già decise .
    parlando con un frate dell'ordine ho saputo che fino a 5/6 anni fa il cammino era percorso partendo verso le ore 6 mattino, per concludersi verso le 14.00 del pomeriggio.
    è usanza ora che il pellegrinaggio cominci verso le ore 23.00 e si concluda alla basilica verso le ore 8 (dopo sosta presso l'arcella, ove i frati e sponsor dell'iniziativa offrono frugale colazione).
    la messa delle ore 10.00 sigilla con la benedizione del pellegrino il cammino.
    simbolica e di rilievo anche la benedizione del palmo delle mani dei pellegrini, con olio benedetto, durante la sosta presso la basilica dell'arcella.

    bell'esperienza questo cammino.
    provante per il sonno solo l'orario di percorrenza (cmq presso le parrocchie di sosta si trovano sempre un paio di tazze di te bollente che facciano all'uso
    se nn si abita nelle vicinanze, consiglio l'uso del treno. evitate bravate al volante tentando di resistere al sonno.

    la mia esperienza personale: un po' difficoltoso raggiungere la meta con il treno (4 coincidenze ed un po' di fortuna)
    sonno sospeso per 36 ore ed una piccola bronchite: il vento era davvero insistente.

    a presto!
    guido
    (ps. paolo ho ritrovato 'appunti che mi mandasti circa il cammino portoghese. credo comprerò guida aggiornata (aguilar) per ridurla a copia tascabile
    grazie ancora

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •