+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Via Francigena San Quirico d'Orcia-Roma settembre 2011

  1. #1
    Member
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    70

    Unhappy Via Francigena San Quirico d'Orcia-Roma settembre 2011



    Da tempo volevo partire da Siena, ma il gran caldo di questa fine agosto 2011 mi scoraggia, e avendo già percorso varie volte Siena-San Quirico d'Orcia, decido di partire da San Quirico, fermandomi qualche giorno a Radicofani.

    29 agosto: S.Quirico d'Orcia-Radicofani: 6h45- 12h30; subito dopo San Quirico prendo la strada bianca che porta a Vignoni alta poi a Bagno Vignoni; la vista è mozzafiato, un balcone sulla val d'Orcia, e dietro di me la vista su Montalcino, Pienza e Siena.
    Cammino in tutta solitudine, paesaggi splendidi, un pò troppo asfalto tra Bagno Vignoni e Gallina (non ho voluto fare la variante del 'pellegrinetto nero' su striscia rossonera, che allunga di parecchio), è sabato mattina, non c'è troppo traffico; cammino da sola e dopo alcuni km di sentiero in sù e in giù, a Casa cantoniera, all'agriturismo, chiedo acqua, gentilmente mi offrono anche un pò di ombra per riposarmi; dopo alcuni km ancora tanto caldo, acqua della borraccia bollente, neanche un filo di ombra, tante mosche e tafani alle Briccole. Peccato vedere la chiesetta in abbandono. A Ricorsi getto la spugna e gli ultimi km di salita verso Radicofani li faccio...in macchina, unico 'strappo' del mio cammino....
    Bellissimo lo spedale gestito dalla Confraternita di Perugia, cena comunitaria, incontro con Don Elia, una persona speciale. Donativo.
    Il sabato dopo parto da sola, la mia amica non è potuta venire e non voglio rinunciare.

    3 settembre: Radicofani-Acquapendente 6h30-12h30
    Bellissima la discesa fino a Ponte a Rigo; per fortuna nessun cane maremmano a difesa dei greggi si affaccia....li sento abbaiare e non sono tranquilla...
    Da P.a Rigo a Acquapendente, si alternano pezzi di campo lungo la Cassia nuova e la vecchia Cassia, poi ancora Cassia nuova, e alla fine un sentiero che porta in salita ripida alla città. Dopo pezzi lungo i campi, seguo della vecchia Cassia, parallela alla nuova; un tipo in macchina mi aborda in modo non proprio elegante ..... si comincia bene.....
    Ad Acquapendente, vado alla casa del pellegrino: mi apre la porta una signora che mi spiega come funziona, e mi molla lì, in un ambiente enorme, da sola; mi prende un pò di angoscia, che giornata! Donativo.
    Doccia, bucato, riposo e poi in giro per la città, molto carina; una cerveza in un bar climatizzato, non si regge il caldo.
    Un pezzo di pizza al taglio, e ritorno nell'ostello; la sera, la paura mi prende, sento rumori...sono gatti sulle tegole.... mi tocca chiudere la finestra, col caldo che fa. Mando messagi alle amiche, mi chiamano, ma sei matta, ti si viene a prendere....
    Riesco a dormire (ho chiuso la porta a chiave e messo un letto contro la porta....), un tizio fischietta la Marcia del Palio, la situazione è surreale; la mattina parto presto.

    4/9: Acquapendente-Bolsena, 7h-12h30
    Asfalto per uscire da Acquapendente, nessun bar aperto, tanti giri per evitare la Cassia, sparano i cacciatori.....uffa...morale sotto i piedi; piove 5 minuti, e fino a San Lorenzo Nuovo, una noia.
    Sosta, con caffè e brioche, lettura di giornale; me la prendo comoda, qui la corsa al letto non esiste...sono da sola!
    Dopo S.L.N, finalmente cambia il paesaggio, e la strada panoramica sul lago di Bolsena mi piace molto; ulivi, ulivi, ulivi e in basso il lago, sembra il mare; arrivo a Bolsena, cerveza fresca in un bar all'aperto; telefono per l'ospitalità; le suore mi dicono 'niet', hanno il ritiro spirituale per tutto settembre....ma come, ci sono solo io!!! Sento il Convento, manco mi rispondono; due segni chiari che DEVO andare in una pensione! Chiedo qualche informazione, e telefono alla Pensione Italia, centralissima, c'è posto: una camera grande, il bagno accanto, un bel terrazzo, posso lavare e stendere, vista sul lago, il morale è ottimo. 35 euro. Giro la città, molto carina, e vado sulla spiaggia, che bello!
    Ceno colla mia frutta.

    5/9: Bolsena-Montefiascone, 7h- forse le 15h Decido di spezzare la tappa Bolsena-Viterbo in due tappe più brevi e faccio bene, qui si sale e si scende in continuazione!
    Caffè al bar e si parte. Seguo i pellegrinetti neri.
    Strada in salita, bella e panoramica; ad un certo punto penso di aver sbagliato xchè non trovo più il segnale e torno indietro; e mentre mi interrogo sulla strada da prendere...dolce visione di ben 5 pellegrini in marcia; finalmente un pò di gente, cammino con loro. Gentilissimi, allegri, è proprio quello che mi ci voleva; sono persone speciali, passeremo due giorni stupendi insieme, due soli xchè si fermano a Viterbo.
    Al bosco di Turone, ci si ferma e si fa 'merenda', dividiamo panini e frutta, si riempiono le borracce alla fonte, e via. All'uscita del bosco si cammina sul basolato romano e si arriva a Montefiascone su un pezzo di Cassia. Fichi, more, uva, che bellezza.
    Loro vanno all'albergo, non voglio essere sola e chiedo anch'io una stanza che poi condivido colla ragazza del gruppo, si, ho detto ragazza, ha la mia età!!! 25 euro con la colazione, è veramente un ottimo prezzo. Ceniamo in città, allegria e buon cibo, e tanti racconti.

    6/9: Montefiascone-Viterbo 9h-16h
    Tappa bellissima, in allegria; ancora basolato romano, ancora fichi colti e mangiati, more, uva.....e poi prima di Viterbo le terme, una grande pozza sul bordo del sentiero: col caldo che fa, ci si mette a mollo, è una meraviglia, piedi e gambe al settimo cielo! Li si incontra una pellegrina italo-argentina, va a Roma: ho trovato la compagnia fino a Roma! Il pellegrino potrebbe scrivere tanto sulla Provvidenza.
    Si arriva a Viterbo cotti dal sole e dal caldo; cerveza tutti insieme prima di lasciarsi; scambio di mail; andiamo dalle suore del sangue di gesù; 20 euro con colazione miserina e freddina, ma va bene. Ottima pizza alla Taverna dei Priori: 8 euro a testa per pizza e birra.

    7/9: Viterbo-Sutri 7h-17h45
    Scegliamo di fare la variante per Sutri nei boschi e stiamo attente a prendere la via giusta.
    Per Capranica si segue la Porta Saul, per Sutri si esce da Porta Romana.
    Tappa durissima, fino alle 10h in salita e nei boschi, bellissima. Seguo pellegrinetti neri, gialli e blu per la variante; ci sono le indicazioni per Roma e per Santiago.
    Dopo San Martino in Cimino, salita su asfalto poi una strada bianca tra le faggete, il Parco di Vico, veramente splendido.
    Usciamo dai boschi e troviamo km di noccioleti...che buoni.....sembra nutellaland! Su un ponticino di pietra, dei pellegrini hanno lasciato il sasso e cosi schiacciamo e mangiamo le nocciole raccolte ai bordi del sentiero.
    Arriviamo a Ronciglione e non ne posso più, la stanchezza e il caldo mi massacrano. Telefono alle suore: segreteria telefonica: siamo in ritiro spirituale, x comunicazioni urgenti lasciare un messaggio; lascio il messagio.
    Ci si ferma in un bar per riprendere le forze. Si continua su Cassia, pericolosa, x 5 km fino a Sutri. Suoniamo dalle suore: vi aspettavamo. Che bello. Andiamo a sentire i vespri e le loro belle voci. Doccia, bucato, è tardi e si va a cena, poi a nanna, siamo cotte. Che belle fontane per domani!

    8/9: Sutri-Campagnano di Roma, 6h30-16h?
    Tappa dura, sotto il sole, uscita da Sutri su asfalto, pericoloso, uffa.
    Seguo i pellegrinetti neri, forse si allunga, ma si evita la strada; si trova una bellissima cascata, piedi a mollo e tanto fresco; c'è chi si fa fotografare con tanto di fotografo professionista, un pò megalomani?
    Poi si attraversa il parco di Veio, bellissimo; in lontananza si sente il rombo dei motori dell'autodromo di Vallelunga.
    Salita ripida per arrivare a Campagnano, solita bibita fresca, tante fontane belle e fresche.
    Si dorme nella parrocchia, Don Renzi ci accoglie con molta gentilezza, materassi a terra, docce pulite e terrazzo per il bucato; donativo. Ci firma un foglio per andare in un ristorante per il menu del dìa. Prima davano anche la cena ma mancano le 'braccia' per aiutare e quindi ha trovato una 'convenzione' col ristorante vicino. Ottimo fra l'altro, molto casalingo,si spende 15 euro.

    9/9: Campagnano di Roma-La Storta: 7h-16h
    Tappa al sole, bellissima, ma proprio tanto, tanto.
    A La Storta, si dorme dalle suore, 20 euro, l 'acoglienza è ottima, le camere spaziose, il caos è da cammino francese, allegria, non sono abituata...si è sistemato un gruppo che arriva da Assisi, si va a cena con loro, scambiamo i nostri racconti, ottima cena a 15 euro.

    10/9: La Storta-Roma, 5h45-10h
    Via sul marciapiede col buio, via Cassia e via Trionfale, lunghissima; avevo pensato di seguire una via alternativa, quella sperimentata dal Gruppo dei Dodici che mi ero stampata, ma ho voglia di arrivare e scelgo la strada più veloce, c'è il marciapiede quindi c'è la sicurezza; si vede un pò per caso la freccia per andare a Monte Mario, e meraviglia, ci si trova con Roma ai nostri piedi, che bellezza, sono molto emozionata; mi gusto il panorama prima di ripartire per San Pietro e poi...timbro, testimonium...Entrare nella basilica è veramente lungo e faticoso, quanta gente, che caos, ma ci sono, eccome se ci sono.
    Sono frastornata dalla folla, i gruppi, faccio un giro fino a Piazza Navona, Roma è meravigliosa; ridivento una turista e sento di perdere la mia conquistata identità di camminante; poi lungo il Tevere per prolungare lo stato di grazia, fino allo Spedale della Confraternita: bellissimo, grande,dotato di tutte le comodità; accoglienza e condivisione, si finisce in bellezza; si ascolta il racconto di Dany, una tedeschina di 24 anni: ha percorso il cammino di Francesco fino a Monte sant'Angelo, da sola, che carattere!

    Mie considerazioni sulla segnaletica: a volte troppa, a volte mancante o poco chiara a dei bivi. ma non mi sono mai persa!
    Pellegrinetti gialli, celesti per la variante per San Martino in Cimino, frecce bianche e rosse, il segno del CAI col pellegrinetto nero.
    Quando ho potuto, ho evitato le strade trafficate.
    A volte la segnaletica manca in punti strategici: come mai su una linea dritta ci sono due o tre segnali e a certi incroci neanche uno; occorre un ulteriore sforzo per migliorare la segnaletica ....Comunque se a volte ho esitato, è stato facile trovare la strada.

    Asfalto: anche se ho percorso tutto a piedi (pardon..eccetto la salita per Radicofani, per abbandono...), credo che alcuni pezzi di Cassia, troppo pericolosi, possano essere percorsi col bus finchè non esiste un cammino parallelo alla Cassia, sicuro. Io non l'ho fatto ma se dovessi rifare la VF, lo farei.
    I pezzi di Cassia che ho fatto e che non rifarei sono questi:
    1. Un pezzetto di Cassia prima di Gallina;
    2. da Ponte a Rigo fino alla salita prima di Acquapendente;
    3. Da Ronciglione a Sutri (5km)
    4. Da Sutri alla stradina che si immette nei campi (2/3 km forse, ma brutti).

    L'accoglienza è buona, ci sono molte possibilità.
    La mia VF è stata molto solitaria, ed è stato il suo bello! Sono partita convinta che non avrei trovato o ritrovato ciò che mi ha dato il cammino in Spagna ma è proprio vero, il cammino si fa andando, e la VF mi ha proprio presa.

    Besos a tutti (appena mi ricordo come si fa metto delle foto

    Syl
    Ultima modifica di syl; 24-09-11 alle 15:26

  2. #2
    Senior Member L'avatar di Romina
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    319
    Grazie Syl per il tuo racconto.
    Io credo che le donne che fanno il cammino da sole abbiano una marcia in più. Tu ce l'hai a prescindere...
    Sicuramente percorrere la Francigena deve essere una bellissima esperienza e arrivare a Roma un'emozione enorme.
    Da quello che ho letto nel tuo racconto mi sembra però ancora molto cara e l'hospitalità, seppur in convento, non è certo economica.
    Certo è che però in Italia si mangia meglio che in Spagna!!! Certe volte in Spagna mi manca troppo la nostra buona cucina...

    Ho postato come inserire le foto...non vedo l'ora di vederle. Baci

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu puoi inviare nuove discussioni
  • Tu puoi inviare risposte
  • Tu puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •